ALCUNE BAND NEL NOSTRO ROSTER

Blueshape

BLUESHAPE

Prendete blues, soul, jazz, rock e pop e mescolateli sapientemente: ladies and gentlemen, the Blueshape! Una band esplosiva e carica di energia, con una frontwoman eccezionale e musicisti d’eccezione.

Against The Ocean

AGAINST THE OCEAN

Gli Against The Ocean sono una Metalcore/Post-Hardcore band milanese composta da Lorenzo Rancati (Vocals/Keys/Piano), Andrea Bonini (Vocals/Bass), Davide Panigada (Guitar) e Simone Bianchi (Drums).

Xfect Wave

XFECT WAVE

La formazione nasce ufficialmente a fine 2006. Nel gennaio 2007 inizia il lavoro vero con la prima lineup ufficiale. Si comincia con un repertorio di cover, ma la voglia di esprimere se stessi alla fine si fa sempre più forte e nel 2008 nascono le prime idee ed i primi pezzi. Iniziano i primi live e la registrazione ufficiale del primo album Perfect Wave, conclusosi nel 2012 e pubblicato in digitale il 22 maggio dello stesso anno. Alla fine del 2013 il brano “We are the one”, inno ufficiale dei Seamen Milano, viene proposto per la prima volta allo stadio Vigorelli. La band è oggi composta da: Fab (Da voice & Fake guitar), Alb (Pump up the bass), Dave (Guitar Hero) e Ricca (Crack da drums).

Giumara & The Pinknoise

GIUMARA & THE PINKNOISE

Giumara è un progetto perverso e polimorfo partito come solista da Alessandro Zaffini. Nel 2017 il progetto prende una piega elettrica e del tutto inedita con il contributo di Alessandro Rizzi alla batteria e Monica Ottaviani al basso: i Pinknoise. Dal volto usurato delle chansons schizza via insensata la sperimentazione, dalla consuetudine acustica riemerge l’eiaculazione punk. Testi tra la poesia, l’epifania desolata, l’appunto, loop elettrici e squarci elettronici – la loro musica è un’interferenza sonora dal timbro scuro e traslucido. Al momento la formazione comprende: Alessandro Zaffini (voce, chitarra, pedali, spergiuri), Monica Ottaviani (basso, corali, sobrietà), Alessandro Rizzi (mannaie, batteria).

Samhain

SAMHAIN

I Samhain sono una folk-metal band nata a Milano nel novembre del 2015. La band è composta da Francesca Galassi (Voice and Flute), Simone Scaravati (Guitar and Screams), Riccardo Tonarelli (Drums), Luca Tagliabue (Bass), Ruggero Pelà (Violin) e Tancredi Pelà (Keyboards). Un mix delle migliori cover metal e di brani inediti interessanti e con uno stile personale.

Wave Out

WAVE OUT

Gli Wave Out si presentano così: “Un’onda che vuol star fuori da un mare di modelli e stereotipi molto spesso imposti da altri, un ritorno alla semplicità stessa della musica.”. La band è composta da Filippo Bertolucci (vocals, guitar), Gianmarco Frau (guitar), Jacopo Pozzi (bass), Antonio Di Pierro (drums, percussion).

aname

ÀNAME

È l’inizio del 2016 quando un’idea inizia a prendere forma e si passa da pezzi scritti di getto e registrati in casa alla sala prove. Il progetto non è semplice da attuare in breve tempo e richiederà non poco per mettere insieme quella che diventerà la line up definitiva del gruppo.
L’imperativo sarà quella di convogliare in un unico sound differenti sfumature di rock, alternative rock, post rock,metal, crossover, tutto su un unico “muro del suono”.
La sezione matematica e scientifica della batteria di Daniele si riempie di groove con il basso di Antonio ed insieme creano la base per le potenti chitarre di Fabrizio e per le armonie malinconiche ed ipnotiche generate dalla chitarra di Vittorio. Tutto questo diventa la tela su cui Francesco disegnerà le proprie evoluzioni vocali, potenti e melodiche.

Diraxy

DIRAXY

The band starts a live activity in the northern Italy area, finding consensus and curiosity from the audience. In January 2015, Diraxy releases The Vagrant EP: First Steps, a four tracks EP, as an anticipation of its first full length concept The Vagrant, published on February 29th, 2016, entirely self-produced. The Vagrant is inspired by the movie Waking Life (USA, 2001), and revolves around the effect on causality in everyday’s life, with narration happening through the metaphor of a lucid dream.

On July 6th, 2017 they released their second record, The Great Escape, produced by Fontana Indie Label. The album is a concept based on real facts happened during August 2014 in the Sinjar region (Iraq) and it is inspired by the true story of Jinan, as told in the book “Jinan esclave de Daech”, written by Jinan Badel and Thierry Oberlé. The record marks a strong evolution in the music and style of the band, exploiting further the characteristic mixture of heavy and melodic progressive initially developed in The Vagrant.

Drawing inspiration from bands like Opeth, Porcupine Tree, Tesseract and Haken, Diraxy’s music is modern, original yet accessible, and is characterized by an intricate interchange between sophisticated melodies and heavy riffs – something not only progressive fans will love.